Belgio a fatica sull’Algeria, determinante Mertens. Capello stoppato dalla Corea

Mertens decisivo contro l'AlgeriaVince ma non convince il Belgio di Wilmots, che supera 2 a 1 in rimonta l’Algeria nella gara inaugurale del Gruppo H di Brasile 2014. Felicità per i tre punti messi in cascina, ma non per la prestazione con i belgi che vanno addirittura sotto contro una buona Algeria, in rete grazie alla firma, dal dischetto, di Feghouli.
Nella ripresa i cambi operati dal Ct Wilmots sortiscono l’effetto sperato, con Fellaini e soprattutto il partenopeo Dries Mertens, decisivo per la vittoriosa rimonta belga.
Al 70′, infatti, arriva il pareggio proprio ad opera del fantasista riccioluto del Manchester United, mentre 10 minuti dopo è l’azzurro a realizzare la rete che vale la vittoria. I tre punti vanno al Belgio, ma per proseguire la giovane nazionale di Wilmots dovrà sicuramente metterci qualcosina in più.
Stecca, invece, la Russia di “Don” Fabio Capello. Solo 1 a 1, infatti, contro la Corea del Sud, peraltro arrivato in rimonta, grazie al solito Kerzhakov, in risposta all’1 a 0 iniziale dell’undici allenato da Hong Myung-Bo.
Partiamo proprio, nel nostro breve racconto, dal vantaggio della formazione asiatica: conclusione dalla distanza di Lee Keun-Ho, il portiere russo Akinfeev compie una papera clamorosa e la frittata è fatta. Per fortuna di Capello, però, al 74′ Kerzhakov rimette le cose apposto, insaccando da pochi passi. Però ci si aspettava decisamente di più dalla Russia di Capello. Staremo a vedere, a partire dalla prossima giornata, se è stata solo l’emozione della “prima”.

Speak Your Mind

*