Bayern in scioltezza al Velodrome. Gomez-Robben, Marsiglia ko

Bayern vittorioso a Marsiglia in Champions LeagueNonostante una prestazione non esaltante, dal punto di vista del gioco espresso, il Bayern Monaco liquida, con un secco 2 a 0, il Marsiglia di Deschamps, al Velodrome, nell’andata dei quarti di di finale di Champions League, e ipoeca il passaggio alle semifinali, dove incrocerebbe (salvo clamorosi ribaltoni) il Real di Mourinho in una sfida da brividi.
Ma andiamo con ordine. Un generoso Marsiglia, che almeno nel primo tempo non meritava di stare sotto, e che si era reso pericoloso più volte, subisce la rete dei bavaresi allo scadere, siglata da Mario Gomez, ma grazie soprattutto alla complicità del portiere avversario, terzo della squadra francese, il brasiliano Andrade (non positivo il suo esordio in Champions) mandato in campo al posto dello squalificato Mandanda. Poi, nella ripresa, la squadra di Deschamps si scioglie definitivamente e, in contropiede, il fuoriclasse olandese Robben firma il raddoppio che chiude non solo la sfida di ieri ma anche il discorso qualificazione.
Come abbiamo detto, la partenza è stata tutta di marca francese. Al decimo minuto, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, l’inzuccata di Fanni trova una grande opposizione di Neuer, ma il tap-in di Remy da pochi passi finisce sul palo esterno. L’OM si difende bene nel primo quarto di gara, contenendo le folate del fischiato ex Ribery e provando a ripartire. Un’altra buona occasione capita ad Ayew che, dopo essere stato lanciato da uno splendido esterno di Remy, calcia in porta ma trova la respinta provvidenziale di Neuer.
Poi non succede nulla fino al 44′ quando Mario Gomez, servito splendidamente da Robben, buca un incerto Andrade. Velodrome gelato, il primo tiro in porta del Bayern si tramuta in rete, pesante, a favore degli uomini di Heinckes che vanno al riposo in vantaggio.
Nella ripresa il Marsiglia parte con convinzione, cerca di recuperare la sfida, ma il Bayern controlla senza problemi e, dopo aver respinto alcuni assalti dei transalpini, al 69′ chiude i conti. Robben duetta con Muller al limite dell’area, riceve il pallone di ritorno a pochi passi da Andrade e lo buca con un sinistro sul secondo palo. 2 a 0, match e qualificazione chiusi.
Il triplice fischio di Velasco sancisce la vittoria di un Bayern apparso superiore senza strafare, che porta a casa la vittoria con la facilità e il cinismo proprie solamente delle grandi squadre. Bavaresi ad un passo dalle semifinali, Marsiglia invece con un piede e mezzo fuori dalla Champions.

Speak Your Mind

*