Bayern di nuovo Kaiser

In Baviera non ne potevano proprio più di farsi ridicolizzare dai vari Werder, Dortmund e compagnia briscola; desideravano un Bayern nuovo, forte e ancora protagonista.
Franz Beckenbauer e la dirigenza in estate hanno lavorato per questo, ed ecco ora un Bayern bello e fresco, ricchissimo di motivazioni, pochi ma sostanziosi colpi come Jerome Boateng, fratellino del milanista Prince, Rafinha, ex genoano e Manuel Neuer, giovane ma già “numero uno”.
Proprio quest’ultimo, portiere del presente e del futuro della Germania, riceve una manciata di fischi e qualche applauso al suo ritorno, da avversario, a Gelsenkirchen. Ma è stata troppo forte la voglia del Bayern per resistere all’offerta bavarese. E così ora è padrone della porta di una formazione che viaggia senza soste e che trova la settima vittoria consecutiva, grazie alle conclusioni di Petersen (attaccante che lo scorso anno ha fatto faville con l’Energie Cottbus, nella b tedesca) e di Muller, al suo primo centro in questa Bundesliga. Questo Bayern e la sua potente opera di rinascita somigliano molto al forte rilancio della Juve ed il tecnico Jupp Heynckes, già in passato sulla panchina dei bavaresi, ha il crisma del nuovo ciclo come Antonio Conte.
Il Borussia Dortmund entusiasmante dello scorso torneo? Un lontano ricordo. La squadra della Westfalia stecca e stona ed ora, con la sconfitta rimediata ad Hannover, è a quota 7 punti: già a meno 8 dal Bayern fuggitivo. (Luca Savarese)
Questi tutti i risultati di giornata:

Friburgo-Stoccarda 1-2

Hertha-Augsburg 2-2

Schalke 04-Bayern 0-2

Amburgo-Borussia M. 0-1

Kaiserslautern- Mainz 3-1

Leverkusen-Colonia 1-4

Hannover-Dotmund 2-1

Hoffenheim-Wolfsburg 3-1

Norimberga-Werder 2-1

Speak Your Mind

*