Barrientos al 90′ punisce il Lecce, Montella aggancia la Roma. Rubino-Rigoni, R come rimonta

Rigoni manda ko il Parma e regala la vittoria al Novara in Serie AGrazie ad una rete di Pablo Cesar Barrientos (argentino classe 1985), messa a segno al 90′, il Catania di Montella espugna il Via del Mare di Lecce in uno dei 4 anticipi di ieri, in Serie A, e si porta a quota 17, al quinto posto in classifica in compagnia della Roma.
Un gol, quello realizzato dal “pitu” (il puffo, questo il suo soprannome) che inguaia i salentini, penultimi a 7 punti, complice soprattutto la vittoria del Novara nel match casalingo con il Parma.
Primo tempo di marca etnea, con i rossoazzurri che sfiorano più volte l’1 a 0, in particolare con Gennaro Delvecchio. Nella ripresa il Lecce reagisce e cerca di trovare la via del gol ma scopre il fianco alle ripartenze della compagine di Montella, premiata dalla rete del successo al 90′. Allo scadere, infatti, grazie ad un esterno sinistro dal limite di Barrientos, che non lascia scampo a Benassi, i siciliani conquistano i tre punti e si portano in zona Europa League. Grande gioia per il trequartista sudamericano, finalmente felice dopo le tribolazioni passate e gli interventi chirurgici ai quali è stato costretto a ricorrere per curare dei seri infortuni al ginocchio.
Il Lecce, come detto, si ritrova al penultimo posto nella classifica di Serie A, a causa non solo della sconfitta casalinga con il Catania ma anche per il risultato del Novara che, sempre ieri pomeriggio, supera in rimonta il Parma tra le mura amiche del “Silvio Piola” e scavalca i pugliesi, portandosi a 10 punti, in terz’ultima posizione.
Ducali in vantaggio dopo 29′ per una sfortunata deviazione nella propria rete del piemontese Centurioni, su cross del francese Biabiany. Il Novara, però, non si scompone e nella ripresa si rende protagonista di una rimonta incredibile, che fa saltare dai seggiolini i tifosi piemontesi.
Al 25′ la compagine di Tesser trova il pari grazie ad un colpo di testa di Rubino su cross di Rigoni. Lo stesso Rigoni, poi, sempre di testa, sfrutta a dovere il rifornimento di Mazzarani e regala ai suoi una vittoria preziosissima (quinto centro per il centrocampista del Novara). Nel finale, l’undici di Colomba tenta il tutto e per tutto ma le speranze residue sbattono sul montante colpito, al 35′  da Giovinco, nell’ultima emozione dell’anticipo di Serie A.

Speak Your Mind

*