Avramov super, la Roma frena ancora. Juventus capolista in solitaria

Avramov frena la RomaLa Roma frena ancora e, nel posticipo della 13^ giornata di Serie A, pareggiato 0 a 0 contro il Cagliari, deve accontentarsi, causa un grande Avramov (miracolosi gli interventi del vice di Agazzi, titolare ieri all’Olimpico), di un solo punticino. Un palo, colpito nel primo tempo dal rientrante Gervinho, e 4-5 occasioni importanti, tutte neutralizzate dal portiere serbo dell’undici targato Lopez-Pulga.
Con il risultato di ieri sera i ragazzi di Rudi Garcia cedono la prima piazza alla Juventus e, per la prima volta, da inizio torneo, si ritrovano in seconda posizione con 33 punti, uno in meno proprio della compagine di Antonio Conte, vittoriosa all’inglese (reti di Llorente e Tevez, ndr) in casa del Livorno.
Senza capitan Totti, ancora ai box per infortunio, e con Borriello e Destro recuperati ma in panchina, la Roma si affida, in avanti, a Gervinho, fresco di qualificazione a Brasile 2014 con la Costa d’Avorio, Florenzi e Ljajic. Fin dall’inizio i lupacchiotti accelerano e si rendono pericolosi, soprattutto affidandosi alle sfuriate dell’ivoriano e del brasiliano Maicon, ma Avramov fa buona guarda.
Lampo di Pjanic che regala solo l’illusione del gol, poi De Sanctis è super su Ibarbo e poi sulla successiva ribattuta di Dessena. Poco dopo, però, cross perfetto di Dodò e Gervinho impatta di testa, palo pieno, con Avramov battuto. Ancora Roma, con De Rossi per Strootman che, solo in area, conclude con il destro, ma trova la superba respinta del numero uno del Cagliari.
Nella ripresa, la Roma insiste, ma finisce per sbattere sempre addosso ad Avramov. Destro volante di Florenzi e risposta del portiere sardo, poi al termine di una percussione solitaria Maicon scaglia un poderoso tiro di esterno destro, palla diretta all’incrocio ma ancora smanacciata da un grande Avramov.
Il Cagliari, comunque, non resta a guarda e, sugli sviluppi di un contropiede, si rende pericoloso con Eriksson che dalla distanza impegna severamente De Sanctis. Evitata la beffa, la Roma ha un’ultima grande chance nel finale, con Castan, ma ancora Avramov dice di no mostrandosi insuperabile. Lo 0 a 0 diventa dunque finale, ceduto il trono alla Juventus ma la Roma è sempre lì ad un passo.

Di seguito i risultati e marcatori della 13^ giornata di Serie A:

SABATO (ORE 18):

Verona-Chievo 0-1
92´ Lazarevic (C)

ORE 20:45:
Napoli-Parma 0-1
81´ Cassano (P)

Milan-Genoa 1-1
4´ Kakà (M), 8´ rig. Gilardino (G)

DOMENICA (ore 15):
Livorno-Juventus 0-2
63´ Llorente (J), 75´ Tevez (J)

Sampdoria-Lazio 1-1
67´ Soriano (S), 94´ Cana (L)

Sassuolo-Atalanta 2-0
63´ Zaza (S), 67´ Berardi (S)

Torino-Catania 4-1
10´ Immobile (T), 34´, 61´ El Kaddouri (T), 50´ Leto (C), 59´ Moretti (T)

Udinese-Fiorentina 1-0
34´ Herteaux (U)

Bologna-Inter 1-1
12′ Kone, 51′ Jonathan

LUNEDI´ (ore 20.45):
Roma-Cagliari 0-0

Speak Your Mind

*