Avanti Uruguay, domato il Messico con Pereira. Nei quarti c’è l’Argentina

L’Uruguay si sbarazza del giovane Messico, piegato al 16′ dal gol di Alvaro Pereira, e conquista l’accesso ai quarti di finale, dove sarà super “Clasico Rioplatense” contro l’Argentina di Messi.
La formazione di Tabárez doma i giovani ragazzi di Tena grazie alla firma di Álvaro Pereira (schierato dal “maestro” uruguagio al posto dell’infortunato Cavani) e conclude al secondo posto nel gruppo C 8dietro il Cile), ricevendo in dono la temibile Seleccion, trascinata ai quarti dal Kun Aguero. Lo pseudo-Messico (erano under 22 e non il gruppo dei titolari vincitori della Gold Cup), già eliminato, conclude a quota 0 e saluta con pochissimi rimpianti una Coppa America vissuta anonimamente.
Sabato prossimo, dunque, la squadra di Montevideo, sarà impegnata nella supersfida contro l’Argentina, denominata appunto “Clasico Rioplatense“, dal nome del dialetto parlato nel bacino del fiume, il Rio de la Plata, che separa le due nazioni. Una partita carica di tensione e di storia, di rivalità e grande tradizione, disputata per la prima volta nel 1889 (quando il Buenos Aires Cricket Club sfidò e sconfisse il Montevideo allo stadio ‘La Blanqueada‘ della capitale uruguaiana). Insomma…una sfida tutta da vivere.

Speak Your Mind

*