Argentina all’ultimo respiro con Di Maria. Il Belgio la spunta contro gli Usa

Di Maria piega la Svizzera al 118'Sarà Argentina-Belgio l’ultimo quarto di finale di Brasile 2014. Il remake della sfida del 1986, che vide i “Diavoli Rossi” inchinarsi di fronte a Maradona (2 a 0 il finale, doppietta di Dieguito), si ripeterà con altri protagonisti il prossimo Sabato 5 Luglio alle ore 18 a Brasilia.
La Seleccion di Sabella soffre tantissimo, deve ricorrere ai supplementari, ma alla fine trova l’acuto per piegare la resistenza della Svizzera, festeggiando l’ingresso tra le migliori otto del mondo. Arriva al 118′ il gol vittoria, firmato dal fuoriclasse del Real, Di Maria, che con un sinistro di chirurgica precisione, su assist di Messi, supera Benaglio, fino ad allora grande protagonista del match con parate eccezionali.
La Svizzera di Hitzfeld, però, si mangia le mani per l’occasionissima capitata al 121′. A Romero ormai battuto, Dzemaili colpisce il palo, poi sulla ribattuta del montante, “di stinco”, manda incredibilmente fuori la palla che avrebbe consegnato agli elvetici il prolungamento del match ai calci di rigore.
Come detto sarà il Belgio l’avversario degli argentini nei quarti. La nazionale di Wimots domina contro gli Usa, sfiora più volte il gol, mancato per imprecisione (svariati i tiri che si sono “stampati” addosso ad Howard) e sfortuna (traversa colpita di testa dal ’95 Origi), rischia la beffa nel recupero dei regolamentari, ma poi gioisce all’overtime.
E’ De Bruyne, con un bel movimento in area e un destro all’angolino, a far saltare il fortino americano, eretto da Klinsmann. Poi Lukaku sembra chiudere i giochi con il 2 a 0 e il suo primo gol a Brasile 2014, ma il neoentrato Green suona la carica, riaprendo tutto grazie ad una conclusione volante che beffa Courtois.
Finale tutto made in Usa, ma il pari non arriva. Arriva invece l’eliminazione per la nazionale a stelle e strisce, mentre i Diavoli Rossi del Belgio proseguono la loro avventura e si preparano per il super match contro Messi e compagni.

Speak Your Mind

*