Apre il Milan alle 18. Diavolo nella tana del Palermo, torna Ibra

Ibra torna protagonista nel MilanLa ventiseiesima giornata di Serie A si apre sabato alle 18:00 con l’insidiosa trasferta del Milan a Palermo. Il Milan vuole ripartire nel cammino verso lo scudetto dopo l’1-1 contro la Juventus, con tutte le polemiche che ne sono seguite, e cercherà di confermare il trend positivo di vittorie esterne: due negli ultimi due impegni contro i bianconeri di Udinese e Cesena.
Il Palermo di Mutti, che alterna convincenti vittorie interne a disastrose trasferte, vuole invece spazzare via il brutto 4-1 rimediato una settimana fa a Siena, cercando tre punti che possano confermare l’ottavo posto in classifica, nel campionato di Serie A.
Allegri potrà contare nuovamente sul fuoriclasse svedese Zlatan Ibrahimovic, al rientro in campionato dopo i tre turni di squalifica ricevuti per lo schiaffo ad Aronica in Milan-Napoli, ma dovrà fare a meno di Pato, in infermeria a causa dell’ennesimo infortunio muscolare, e di Philippe Mexes, che, dopo il pugno nello stomaco rifilato a Borriello nel big match di sabato scorso contro la Juventus, sarà costretto a rimanere fuori per le prossime tre partite per squalifica. Rimarrà a casa anche Boateng, che non ha ancora smaltito il risentimento muscolare alla coscia sinistra rimediato in Champions League contro l’Arsenal, ed è in forte dubbio la presenza fra i convocati di Maxi Lopez.
Sulla sponda rosanero Mutti dovrà rinunciare a Balzaretti, squalificato dopo il rosso diretto del Franchi, e a Silvestre, infortunato, che sarà sostituito da Munoz. In avanti possibile il rientro di Abel Hernandez, che si giocherà con Budan, a segno nelle ultime due partite al Barbera, il ruolo di spalla a Fabrizio Miccoli.
Milan che scenderà in campo, probabilmente, con il 4-3-1-2, con Abbiati in porta, Bonera e Thiago Silva centrali con Abate e Antonini sulle fasce. Sulla mediana agiranno Van Bommel, Nocerino e Muntari con Emanuelson dietro Robinho e Ibrahimovic.
Il Palermo risponderà con un modulo speculare, con Viviano tra i pali, linea difensiva composta da Pisano, Munoz, Mantovani e Migliaccio, a centrocampo Barreto, Donati e Bertolo dietro a Ilicic che agirà a supporto delle punte Budan e Miccoli. (Mauro Giorgini)

Speak Your Mind

*