Anticipi: Udinese in cerca di punti alle 18. In serata il Milan a Parma col dubbio Ibra

Si riparte. Terminata la parentesi europea (sia di Champions che d’Europa League), ritroviamo la Serie A, giunta alla sesta giornata. Oggi, come ogni sabato, due interessanti anticipi aprono le danze nella massima serie: alle 18 riflettori accesi sul Friuli, dove l’Udinese di Guidolin, fanalino di coda e assetata di punti salvezza, affronta il Cesena di Ficcadenti, bella sopresa d’inizio torneo ma che sembra aver già rallentato.
I bianconeri di Guidolin, dopo aver perso contro Genoa, Inter, Juventus e Bologna, hanno conquistato il primo punticino proprio domenica scorsa, grazie all’ottimo pareggio rimediato al Ferraris contro la Sampdoria. Un buon viatico per cercare il primo successo stagionale in campionato.
Di Natale-Floro Flores la coppia scelta da Guidolin per tornare a vincere. Loro due sono gli arcieri chiamati a trafiggere la difesa romagnola, con Pinzi che sarà il trequartista (Sanchez va in panchina) ed Asamoah a centrocampo. In difesa, conferma per Benatia sulla linea dei terzini, mentre ZapataCoda sarà la coppia di centrali.
Ecco la probabile formazione:
Udinese (4-3-1-2): Handanovic; Benatia, Zapata, Coda, Pasquale; Isla, Inler, Asamoah; Pinzi; Di Natale, Floro Flores. A disp.: Belardi, Domizzi, Angella, Badu, Abdi, Sanchez, Corradi. All.: Guidolin.

Situazione diversa per i romagnoli, a metà classifica a braccetto con la Juve a quota 7. Giaccherini e compagni si sono resi protagonisti di un avvio bruciante e anche sorprendente (pari con la Roma all’Olimpico, vittoria sul Milan in casa e vittoria a Lecce) ma sono poi calati e hanno subito due sconfitte consecutive, a Catania e, la scorsa settimana, in casa contro il Napoli. Morale, quindi, non alle stelle.
Solito tridente d’attacco, in casa dei ragazzi di Ficcadenti, con Bogdani punta centrale e SchelottoGiaccherini sugli esterni. A centrocampo, invece, trio di mediani formato dal ghanese Appiah, Colucci e Parolo, autore del goal della bandiera con il Napoli.
Ecco la probabile formazione:
Cesena (4-3-3): Antonioli; Ceccarelli, Pellegrino, Von Bergen, Nagatomo; Appiah, Colucci, Parolo; Schelotto, Bogdani, Giaccherini. A disp.: Cavalieri, Benalouane, Lauro, Caserta, Jimenez, Ighalo, Malonga. All.: Ficcadenti.

In serata, invece, spazio al Milan di Allegri che, dopo il buon pari rimediato in casa dell’Ajax, volge i suoi occhi al campionato e al Tardini, sede del prossimo match. Contro il Parma obiettivo tre punti per i rossoneri, per mettere pressione all’Inter, attesa da un match difficilissimo nel posticipo di lusso (contro la Juventus) che, domenica sera, chiuderà la giornata di Serie A.
Per quanto riguarda le formazioni, in casa rossonera l’unico grande dubbio è costituito da Zlatan Ibrahimovic. Allegri sembra aver recuperato il fuoriclasse svedese dall’affaticamento all’adduttore rimediato in Olanda contro l’Ajax anche se il giocatore resta ancora in dubbio. Torna titolare il brasiliano Ronaldinho, dopo la (non gradita) panchina contro i lancieri per turnover. Lui e l’altro carioca, Robinho, dovrebbero costituire il tridente d’attacco titolare insieme a Ibra.
Ecco la probabile formazione:
MILAN (4-3-3): Abbiati; Abate, Nesta, Thiago Silva, Antonini; Boateng, Pirlo, Seedorf; Robinho, Ibrahimovic, Ronaldinho. A disp.: Amelia, Zambrotta, Yepes, Gattuso, Flamini, Inzaghi, Pato. All. Allegri.

Dalle parti di Parma, invece, Marino cerca riscatto dopo la sconfitta di Firenze (che ha coniciso con la prima vittoria dei viola). Senza Giovinco, che dovrà restare ai box per qualche altra settimana, l’ex tecnico dell’Udinese punta sul 4-2-3-1, con l’ex rossonero Crespo lanciato come unica punta (Bojinov si accomoda in panchina). In cabina di regia l’ex bianconero Candreva con Angelo e Marques ai suoi lati.
Ecco la probabile formazione:
PARMA (4-2-3-1): Mirante; Zaccardo, Paci, Lucarelli, Antonelli; Morrone, Gobbi; Angelo, Candreva, Marques; Crespo. A disp.: Pavarini, Dellafiore, Paletta, Pisano, Valiani, Dzemaili, Bojinov. All. Marino.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

8total visits,1visits today

Speak Your Mind

*