Anticipi: Parma-Inter, le probabili formazioni. Pazzini titolare, Milito in panca

Parma, 20e45, un biglietto di sola andata per non perdere il ritmo delle prime della classe in Serie A, Milan e Napoli.
A non dover perdere questo importantissimo treno, c’è l’Inter firmata Leonardo, la stessa Inter appena scottata dall’eliminazione dei quarti di Champions con lo Schalke 04, la stessa Inter che ha subito tre sconfitte tra campionato ed Europa (Milan-Inter 3-0, Inter-Schalke 2-5, Schalke-Inter 2-1) e una sola vittoria in casa contro il Chievo (risultato finale 2-0) nelle ultime tre settimane.
Non esistono incantesimi o magie che possano cancellare delusioni e sconfitte, ma esistono uomini capaci di risollevarsi psicologicamente e di far tramutare sentimenti di dispiacere e rabbia, in vittorie vere sul campo. L’Inter è chiamata a rispondere, tanto quanto il Parma del neotecnico Colomba, che alla sua prima partita ha fallito, perdendo con la Lazio all’Olimpico per 2-0 (in rete per i biancocelesti Hernanes e Floccari).
La storia vuole che su 19 incontri disputati tra le due squadre in Serie A, solo tre siano le partite vinte dai nerazzurri, contro le dieci dei gialloblu. Non sarà facile per l’Inter strappare questi tre punti al Parma, punti così essenziali che perderli vorrebbe dire abbandonare definitivamente la lotta per il tricolore, lasciando le ultime speranze nella Coppa Italia.
Per il Parma invece questi tre punti valgono tanto quanto l’oro. I gialloblu sono 17esimi in classifica, 32 punti tali e quali a quelli della Samp, impegnata con l’altra metà di Milano, quella rossonera, questa sera a San Siro.
Sfide parallele per Inter e Milan, dove le rispettive avversarie, Parma e Samp, sgomiteranno, sportivamente parlando, per allontanarsi dalla coda di questa Serie A.
Nel Parma milita ormai da due anni un ex dell’Inter, uno che ha contribuito a successi e imprese, rendendo grande l’Inter di patron Moratti: Hernan Crespo. Il grigione gialloblu all’andata segnò due reti, contro le cinque di una più che brillante armata nerazzurra, merito della tripletta di Stankovic e dei goal di Cambiasso e Motta. Proprio quest’ultimo, insieme al connazionale Maicon, non sono stati convocati per la trasferta parmense, scelta impegnativa e a muso duro di Leonardo, il quale ha accantonato la predica su pace e amore, per intervenire con decisione al fine di riscattare la stagione nerazzurra.
E dunque ennesima rincorsa per l’Inter al Tardini ed ennesima lotta salvezza per i padroni di casa. Colomba vs Leonardo, statistiche vantaggiose per il Parma vs la pazzia degli interisti. Risultato Parma-Inter. (Paola Prina)

Le probabili formazioni dell’anticipo di Serie A tra Parma e Inter:
Parma (4-3-2-1): Mirante, Zaccardo, Paletta, Lucarelli, Modesto; Galloppa, Dzemaili, Valiani; Candreva, Giovinco; Amauri. All.: Colomba.
Inter (4-3-1-2): Julio Cesar, Chivu, Lucio, Ranocchia, Nagatomo;  Zanetti, Cambiasso, Stankovic; Sneijder; Eto’o, Pazzini. All.: Leonardo.
Arbitro: G. Rocchi di Firenze.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*