Anche il Cile di Sanchez è fuori. Storica semifinale per il Venezuela

Ma che succede? La Coppa America più pazza della sua storia vede svanire le chances di Argentina, Brasile e Cile. Nino Maravilla è un soprannome valido solo in Europa, perché nemmeno le prodezze del gioiello dell’Udinese, Alexis Sanchez, sono servite al Cile per avere la meglio sul Venezuela. Imprecisione e tanta sfortuna (due traverse colpite) tolgono dai giochi un’altra delle candidate alla vittoria finale, e lanciano la “Vinotinto“, per la gioia immensa del presidente Chavez.
Dopo i “demeriti” della nazionale di Borghi, occorre evidenziare i grandi meriti del Venezuela, che sorprende e stravolge le gerarchie del calcio e che affronterà il Paraguay in semifinale; la nazionale di Farias passa in vantaggio al 34’ del primo tempo con Vizcarrondo, che batte di testa il portiere avversario.
Il Cile accusa il colpo e fatica a regiare, ma entra in campo, nella ripresa, con un piglio incredibile (e anche l’imprevedibilità del “mago” Valdivia) e sfiora il gol ripetutamente, prima di trovare il pareggio con Suazo, il quale fredda il portiere venezuelano da pochi passi, dopo una traversa colpita qualche minuto prima.
Ma il Venezuela è spietato e dieci minuti più tardi, sferra la seconda zampta (secondo tiro in porta), che si rivela decisiva per le sorti dell’incontro e della qualificazione. La rete che regala il successo e la storica semifinale al team di Farias, porta la firma di Gabriel Chichero che, come un rapace d’area, sfrutta al meglio la corta respinta di Bravo (non molto nella circostanza) e firma il risultato definitivo di  2 a 1. Grande la gioia dell’allenatore venezuelano che, a fine gara, esalta la prova dei suoi: ” E’ la vittoria dell’impegno e dello sforzo contro la tradizione e il divario tecnico”.
Alla partenza di questo storico trofeo nessuno si sarebbe aspettato un andamento così bizzarro e ora che il Cile fa ritorno a casa, l’ultimo grande favorito rimane l’Uruguay, ma attenti alle outsiders, sono loro le vere protagoniste della Coppa America, a partire da questo piccolo grande Venezuela, che se la vedrà con il Paraguay, giustiziere del Brasile. (Paola Prina)

Speak Your Mind

*