Amichevoli internazionali: Giappone-Argentina 1-0. Zaccheroni parte col botto

L’avventura di Zaccheroni parte con il botto. Anche se si è trattato solamente di un test amichevole (incontro disputato a Saitama), il Giappone, guidato in panchina dal tecnico romagnolo, alla prima con i “Samurai“, si è regalato la grande soddisfazione d’imporre lo stop, con il risultato di 1 a 0, all’Argentina, imbattuta dall’inizio dell’era Batista.
Il gol che ha deciso l’incontro porta la firma di Shinji Okazaki dopo 18 minuti di gioco, ma va segnalata l’ottima prova di altri due “italiani”: il terzino del Cesena, Nagatomo, e il centravanti del Catania, Morimoto, apparsi brillanti e nel vivo del gioco. Per i nipponici è il primo successo contro la Seleccion, doo sei sconfitte rimediate in altrettanti precedenti incontri.
Grande felicità da parte di Zaccheroni, che non poteva sicuramente sognare esordio migliore in quest’avventura asiatica: “”Sono molto contento – ha commentato il ct -. Era una partita molto importante, soprattutto visto l’avversario che affrontavamo. Prima del match, ho detto ai miei giocatori che avrebbero potuto vincere se ci avessero creduto“.
Qualche nuvola invece ha scaricato pioggia e fulmini sulla corazzata sudamericana di Batista che ha dovuto bere l’amaro (ma indolore visto che si trattava di un’amichevole) calice della sconfitta, per la prima volta, da quando è stato chiamato a risollevare l’Argentina del post-Maradona. In più, Milito e Cambiasso sono usciti per infortuni muscolari. Insomma nè lui nè Benitez saranno tanto contenti…

Speak Your Mind

*