Amichevole: Italia attesa dalla Polonia. In attacco la coppia Balotelli-Pazzini

Prandelli schiera Balotelli e Pazzini nell'attacco dell'Italia contro la PoloniaLa Polonia evoca dolci ricordi azzurri: la semifinale che ci aprì la strada della gioia al Mundial 82 fu proprio contro la squadra dell’est. Vincemmo per 2 a 0 con una doppietta di Pablito e ci andò molto bene perchè in quella Polonia non c’era Boniek, il bello di notte.
Stasera sarà ancora Polonia, certo per un test di natura amichevole, ma sarà un prezioso impegno per i sempre più prossimi europei che si disputeranno proprio in Polonia ed Ucraina tra sette mesi. Allora prepariamoci a saggiare una delle squadre che troveremo a giugno in campo nelle partite che conteranno.
Cesare, a cui diciamo ancora grazie per averci portato all’appuntamento europeo senza alcun imbarazzo, lancia dal primo minuto Mario Balotelli, reduce dalla sua prima conferenza stampa di ieri nell’aula magna di Coverciano, dove ha detto che non è matto ma che a volte fa dei gesti strambi per divertirsi. Lo affiancherà Pazzini.
Dunque attacco nuovo, dopo la leggerezza del duo Cassano-Rossi ( ai quali porgiamo gli auguri di una serena ripresa dai loro infortuni ) ecco il PA-BA, due bomber puri, niente stile dei brevilinei del Barcellona, ma semmai un ritorno ai due centravanti fisici com’era nello stile dell’Italia battagliera anni settanta (tipo Riva-Boninsegna, per intenderci).
In porta c’è Buffon, dietro difesa a quattro con l’atteso e meritatissimo esordio di Abate sulla corsia di destra. Al centro Chiellini e Ranocchia, a sinistra Criscito. Centrocampo di gran qualità con Pirlo e Marchisio (che stanno vivendo un grande momento nella Juventus), De Rossi e Montolivo (prontamente perdonato dal Ct per la sciocchezza di cui si è reso protagonista durante il minuto di silenzio del campionato per i fatti di Genova). Allora prepariamoci all’Europeo. Lo spirito sembra essere quello giusto. Il percorso anche. (Luca Savarese)

Speak Your Mind

*