Alle 18 Lecce-Catania e Novara-Parma. In serata il Napoli e Lazio-Juventus

Lazio-Juventus, big match serale del sabato di Serie ALa domenica di  Serie A è sempre più spezzettata. Dopo l’antipasto della tredicesima giornata di ieri, che ha visto l’Udinese riagguantare il primo posto grazie alla vittoria per 2 a 0 contro una deludente Roma, ecco un sabato che, per i calciofili dello stivale, è da febbre. Anzi, se non la si ha, è molto probabile che arrivi al termine di quattro partite che si preannunciano bollenti. Aprono i giochi alle 18 due partite: Lecce-Catania e Novara-Parma. I salentini sono chiamati ad una definitiva prova di carattere, dopo la sconfitta di Roma. Anche gli etnei sono attesi ad una prova più confortante dopo la sconfitta interna contro il Chievo ma, Montella rispetto a Di Francesco ( i due erano compagni nella Roma che tremare il mondo faceva…) ha meno problemi di classifica. In attacco sarà suggestiva la sfida tra il giovane attaccante colombiano Muriel ed il duo tutto argentino formato da Bergessio e Gomez. Al Silvio Piola di Novara invece la squadra piemontese è chiamata alla partita della vita per salvare la panchina di Tesser e raddrizzare una stagione sin qui avara di soddisfazzioni ( ultima vittoria contro l’inter, quando sulla panca nerazzurra sedeva ancora Gasperini, una vita fa..) e piena di fatiche. Avrà di fronte un Parma che capiremo se vuole fare qualcosa di più di un semplice campionato da bei compitini casalinghi. Fino a questo momento i ragazzi di Colomba quando erano attesi al salto di qualità, hanno poi sempre deluso. Già come aperitivo basterebbe ma, siccome a noi piace mangiare tanto e bene, ecco una serata da ristorante a sette stelle con LazioJuve e AtalantaNapoli. Si salvi chi può verrebbe da dire. L’artiglieria di Reja è pesante: Hernanes-Klose-Cissè. La fanteria di Conte (che dovrà fare a meno dell’infortunato Pirlo, assenza stra-importante) è arrembante: Matri-Pepe-Vucinic. Ma che dire della sfida sulle corsie esterne dove Konko e Lichtsteiner giocheranno contro le squadre che li hanno lanciati?. Bel duello anche tra i pali dove Marchetti farà di tutto per sussurrare a Buffon che, come secondo in Polonia ed Ucraina, ci starebbe benissimo lui. Infine il Napoli che, a Bergamo, trova la sua Cartagine, cioè l’Atalanta, cioè quel Denis che segna a ripetizione. Mazzarri lancia Pandev, uno che in queste sfide alza la voce. Noi, dopo tutto questo mangiare, non si sa se avremo ancora voce. Beh, lo spezzattino si è verò, sta un pò trasformando la serie a ma, un sabato così ricco di sfide, ci piace tanto. (Luca Savarese)

Speak Your Mind

*