Alle 18 e 30 si recupera in Serie A. Juventus nella tana del Parma di Giovinco

Giovinco sfida la 'sua' JuventusSul campo che vide chiudersi l’era Delneri, il Tardini di Parma, Buffon e compagni cercano il controsorpasso sul Milan, attualmente prima forza della Serie A con due punti di vantaggio sui rivali bianconeri (47 contro 45) grazie al successo ottenuto in rimonta sull’Udinese al Friuli. L’unica differenza, per nulla marginale, è che la squadra di Conte deve ancora “scendere in campo” e recuperare ben due gare, a partire da quella di Parma delle 18 e 30 (l’altra, sempre in Emilia, vedrà impegnati in torinesi al Dall’Ara di Bologna).
La vittoria in campionato, in casa Juventus, manca dal 28 gennaio (2-1 all’Udinese), ma più per colpa dei rinvii che di demeriti personali dell’undici torinese (l’unica gara disputata da allora è quella interna con l’ostico Siena, pareggiata 0-0). I bianconeri, dunque, scalpitano per tornare ad essere protagonisti in campionato, e conquistare la vetta della classifica, occupata stabilmente da inizio anno.
Se i bianconeri puntano ad un successo per tornare a guidare il torneo, i ducali invece si preparano adar battaglia e non partono per niente battuti. Punto di riferimento principe sarà, naturalmente l’ex Giovinco, la formica atomica capace di scardinare in un attimo il complicatissimo sistema difensivo bianconero. “Siamo pronti. Ci siamo allenati bene, nel limite del possibile, e il campo in sintetico ci ha dato grossa mano” ha spiegato il tecnico, Roberto Donadoni, la cui cura a Parma sembra funzionare. Insomma, per la Juve non sarà una passeggiata uscire con la posta intera dal Tardini.
Conte, probabilmente si affiderà al 3-5-2, con il collaudato terzetto difensivo Barzagli-Bonucci-Chiellini, Lichtsteiner e De Ceglie agiranno invece sulle fasce. A centrocampo conferma in blocco per i tre titolarissimi (Vidal-Pirlo-Marchisio) mentre restano i dubbi in attacco, dove Matri è in ballottaggio con Quagliarella per far coppia con il montenegrino Vucinic.
In casa del Parma, invece, Donadoni dovrà fare a meno di Paletta e dovrebbe schierare Ferrario al centro della difesa a tre con Zaccardo e Lucarelli ai suoi lati. Spazio a Jonathan e Valiani sulle corsie con Mariga, capitan Morrone e Gobbi a centrocampo, Biabiany va in panchina. Floccari e Giovinco i due attaccanti che partiranno titolari quest’oggi. Nell’altro recupero, il Genoa, travolto a Catania, cerca riscatto a Bergamo contro l’Atalanta.

Le formazioni:
PARMA (3-5-2): Mirante; Lucarelli, Ferrario, Zaccardo; Jonathan, Mariga, Morrone, Valiani, Gobbi; Giovinco, Floccari. All.: Donadoni.
JUVENTUS (3-5-2): Buffon, Chiellini, Barzagli, Bonucci; Lichtsteiner, Pirlo, Vidal, Marchisio, Estigarribia; Matri, Vucinic. All.: Conte.
ARBITRO: Mazzoleni di Bergamo.

Speak Your Mind

*