Alle 15 Roma-Lazio, derby numero 138 in Serie A. Totti e Klose recuperano e saranno in campo

Totti e Klose saranno protagonisti del derby numero 138Sarà il derby della Capitale numero 170, il 138° in campionato, quello che andrà in scena alle 15, in un insolito orario pomeridiano per l’evento calcistico di Serie A. RomaLazio è definita, da molti degli addetti ai lavori, la stracittadina per eccellenza, e se già solitamente ha un valore fondamentale per entrambe le squadre, la stagione altalenante delle compagini capitoline dà ancora più importanza ad un’eventuale vittoria nella “partita dell’anno”.
I padroni di casa giallorossi non riescono a trovare la giusta continuità di risultati, raccogliendo punti e buone prestazioni tra le mura amiche dell’Olimpico ma altrettante brutte figure con pesanti passivi in trasferta, ultima tra tutte la sconfitta di Bergamo di sette giorni fa.
A causa della sciagurata partita con l’Atalanta, poi, Luis Enrique dovrà rinunciare ad Osvaldo, Cassetti e Gago, squalificati, e dovrà valutare attentamente le condizioni del giovane bosniaco Pjanic, impiegato in nazionale per 81’ nonostante le sue già non perfette condizioni fisiche. Capitan Totti, nonostante il pestone rimediato da Cicinho in allenamento, recupera e sarà regolarmente in campo.
La Lazio, avanti di 7 lunghezze in classifica ed ancora in piena lotta per il terzo posto in Serie A, ha vissuto nelle scorse settimane momenti di alti e bassi, culminati con la pesante sconfitta rimediata per 5-1 a Palermo, risultato che ha creato una spaccatura tra il mister (appoggiato della squadra) e la società, rappresentata dal duo Tare-Lotito.
Reja, che dopo esser stato sul piede di partenza siederà sulla panchina della Lazio per il quinto derby consecutivo, e dopo aver conquistato solo ad ottobre scorso la prima vittoria contro i giallorossi dopo tre sconfitte, cercherà di confermare il risultato positivo dell’andata.
Restando in casa Lazio, i biancocelesti dovranno rinunciare all’ottimo esterno bosniaco Senad Lulic, infortunatosi alla coscia nell’ultimo turno di campionato, e probabilmente anche a Radu e Konko, entrambi comunque in via di guarigione.
Luis Enrique, invece, sorprese a parte, schiererà Stekelenburg tra i pali, in difesa Rosi, Juan, Heinze e Taddei, a centrocampo il rientrante De Rossi, che ha scontato la punizione inflittagli dal mister per il ritardo di domenica, con Pjanic intermedio sinistro (difficilmente impiegato dall’altra parte, dopo la negativa prestazione di Bergamo, per lasciar spazio a Marquinho non ancora pronto) e a destra uno tra Simplicio e Perrotta; in avanti spazio al rientro di capitan Totti, con Lamela e Fabio Borini, che ha assaporato la gioia della prima con la nazionale maggiore, e l’esordio, in corso d’opera, contro gli Usa.
Reja si affiderà invece a Marchetti in porta, Diakitè, Biava, Dias e Scaloni in difesa (con la meteora Garrido che torna in panchina), Ledesma e Matuzalem sulla mediana, Gonzales, Hernanes e Mauri ad agire dietro l’unica punta Klose. Probabile la presenza in panchina dei giovani primavera Sbraga, Zampa e Alfaro, acquistato nel mercato “di riparazione”.
La Roma non perde in casa un derby dal lontano 2 novembre 1997, quando la Lazio si impose 3-1 con gol di Mancini, Casiraghi e Nedved, e Delvecchio per il gol della bandiera giallorossa, e ha vinto gli ultimi cinque da ospitante. Il segno x, invece, manca da dieci scontri consecutivi in campionato, dallo 0-0 del 29 aprile del 2007.
(Mauro Giorgini)

Speak Your Mind

*