Al St. Jakob arriva il Bayern. Il Basilea sogna uno United bis

Bayern nella tana del Basilea in ChampionsStasera, nell’ultima giornata d’andata degli ottavi di Champions League, il Basilea ospiterà i temutissimi tedeschi del Bayern Monaco. Gli svizzeri, qualificatisi come secondi del Gruppo C, ad un solo punto dal Benfica capolista, sognano di ripete l’impresa del 7 dicembre scorso, quando batterono il Manchester United per 2-1, nell’ultima partita della fase a gironi, eliminandoli dalla massima competizione europea.
La squadra del tecnico Vogel, capolista nel campionato svizzero, arriva da un 2-2 esterno contro lo Young Boys, secondo pareggio consecutivo dopo la lunga sosta invernale. Anche i tedeschi arrivano da un pareggio nell’ultimo turno di Bundesliga, contro gli ultimi in classifica del Friburgo, e dopo la pausa natalizia stanno ottenendo risultati altalenanti: appena 8 punti conquistati sui 15 a disposizione, pareggiando ad Amburgo e perdendo la prima partita del 2012 in casa del Borussia M’Gladbach.
Le due compagini si sono già incontrate in Champions League, la scorsa edizione, perché entrambe sorteggiate nel gruppo E: all’andata al St. Jacob’s Park finì 2-1 per i tedeschi grazie al gol all’89 di Bastian Schweinsteiger, autore in quella partita di una doppietta.
Sebbene il momento non molto brillante del Bayern Monaco lasci ben sperare gli svizzeri, il Basilea deve superare il tabù delle mura amiche: infatti, in casa, eccezion fatta per la vittoria di dicembre contro lo United, ha raccolto quattro sconfitte in altrettante partite, mentre i bavaresi hanno vinto sei delle ultime nove sfide in trasferta in Champions League.
Vogel che conosce molto bene i tanti grandissimi talenti tedeschi, come Muller, Lahm, Badstuber e Kroos, allenati nelle squadre del vivaio del Bayern quando era tecnico delle giovanili, dovrà fare a meno tra i suoi di Chipperfield e Degen, entrambi in infermeria per un infortunio alla coscia. Svizzeri quindi che dovrebbero essere schierati con il consueto 4-4-2 con Shaqiri (che a giugno andrà proprio al Bayern Monaco) esterno a centrocampo e davanti la coppia formata da Streller e Alexander Frei.
Heynckes, invece, dovrà fare a meno di Van Buyten, Contento e del man of the match dell’ultimo scontro con il Basilea: proprio quel Bastian Schweinsteiger che ama particolarmente il St. Jacob, dove ha segnato oltre alla doppietta del settembre 2010 anche ad Euro 2008 contro il Portogallo ai quarti di finale e contro la Turchia in semifinale. I tedeschi scenderanno quindi in campo con Neuer tra i pali, Rafinha, Boateng, Badstuber e Lahm in difesa; Tymoschuk e Kroos sulla mediana; Robben, Muller e Ribery ad agire dietro l’unica punta che sarà Mario Gomez, miglior realizzatore in Champions dei bavaresi con sei gol in cinque partite. Arbitrerà una nostra conoscenza: il signor Rizzoli di Bologna (Mauro Giorgini).

Speak Your Mind

*