3 a 0 della Juventus, Barca ko allo Stadium

Juve super, Barcellona horribilisGrande Juve, Barca irriconoscibile. I ragazzi di Allegri, trascinati da un super Dybala, autore di una fantastica doppietta, annientano 3 a 0 il Barcellona, nell’andata dei quarti di finale di Champions League e si pongono in una posizione di estremo vantaggio in vista del ritorno di Mercoledì al Camp Nou dove i blaugrana saranno costretti a compiere la la remuntada bis, ripetendo quanto fatto contro il Psg.
Una Juventus in ascesa, un Barcellona in declino. Questo ha detto la serata di Champions, con i bianconeri che, reduci da 16 vittorie consecutive in casa e imbattuti da 48 sempre allo Stadium (42 vittorie e 6 pareggi), sono pronti alla consacrazione in Europa grazie ad una concentrazione difensiva, un’interpretazione tattica, e un cinismo incredibile. Dall’altra parte i blaugrana, in evidente calo fisico e psicologico, e con tanti protagonisti che faticano a ritrovarsi, da Messi a Neymar, da Iniesta a Suarez.
E poi c’è lui, il fuoriclasse argentino, Paulo Dybala, che davanti a Messi, si erge a protagonista più luminoso, oscurando la pulce e accendendo la serata dello Stadium con due fiammate pazzesche. La prima, in area, su assist di Cuadrado, la seconda da fuori con una rasoiata che brucia un incerto Ter Stegen. Implacabile.
Il Barcellona prova a reagire ma l’invenzione di Messi (un tracciante che taglia la difesa juventina come burro) non viene sfruttata a dovere da Iniesta che si fa respingere la conclusione, da pochi passi, da un Buffon leggendario.
Ci pensa invece Chiellini, con il suo testone, ha mettere la parola fine sulla serata disgraziata per il Barca e da incorniciare per la Juventus. Il 3-0, su corner di Pjanic, è un’altra coltellata in una debolezza dei marziani, le palle alte, da sempre piaga dei catalani.
Il Barca cade, meritatamente, contro una grande Juve. Troppo brutto l’undici di Luis Enrique, mai decollato nella serata torinese, e ora la strada verso le semifinali, per i bianconeri, è sempre più in discesa. Remuntada permettendo.

Speak Your Mind

*